Sentimento Vintage

Sono davvero felice di poter ritornare a scrivere in questo spazio creativo dopo una lunga, anzi lunghissima pausa. Le pause non arrivano mai da sole. Con loro, quasi contemporaneamente,un blocco di creatività e forse di motivazione. Ma, questa volta, sono veramente felice di rimettermi in gioco parlandovi di un argomento a me molto caro negli ultimi anni: l’Arredamento di interni. Qualche settimana fa sono stata contattata da un famoso Brand che si occupa delle vendite online di numerosi prodotti d’arredamento di interni sul sito relativo: PIB .

Non ho esitato nemmeno un attimo dopo aver studiato in lungo e largo quello che offrono sul web. Pib nasce fondamentalmente per poter avere più facilmente a disposizione dei mobili  on line che siano un insieme di  stile unicità ma anche e sopratutto di  qualità. Tutti i mobili e gli accessori che si trovano sul sito sono sinonimo di DESIGN ATEMPORALE, finiture curate, alta qualità e prezzi giusti.

Ognuno, inoltre può trovare quello che più si adegua al proprio gusto:

1- lo stile retro industrial.  Si tratta di mobili ed accessori  dal sapore industriale che traggono la loro ispirazione dalle officine di una volta. Dalle linee essenziali ma raffinate, questo stile è spesso confuso col gusto maschile, ma lo si può anche mixare ad elementi romantici per aver dei risultati unici, come un lampadario chandelier, oppure uno specchio bianco invecchiato.

2- i  mobili dalle linee scandinave che richiamano nella loro essenzialità, i disegni degli anni 40-50-60. Sono mobili caratterizzati dalla estrema sobrietà ed eleganza. Le linee sono pulite, il colore vira dal bianco al legno, chiaro ma possiamo trovare anche tanto verde pastello, ottone e  velluto. Sono mobili ed accessori che  piacciono molto sopratutto perché educano alla essenzialità, ma sempre con enorme gusto e stile.

3- Lo stile  shabby chic, che adoro moltissimo (ma sempre intervallato da altri accessori o mobili che lo contrastino).

La parola shabby significa letteralmente usurato, invecchiato, logoro, la parola chic la conosciamo tutti. Si tratta precisamente di uno stile di home decor e arredamento di interni in cui i mobili e gli arredi vengono presentati usurati, invecchiati e, per la verità, più appaiono vecchi ed usurati e più si avvicinano alla sua definizione più intima. Tuttavia, non tutto quello che è romantico è per forza shabby. Ricordiamocelo.

Shabby non è per forza bianco, ma è anche legno chiaro, colori caldi come i colori pastello. Shabby può essere il grigio, il tortora, purché rispettino l’anima intrinseca di questo stile.

Personalmente, ho scelto una seduta che esula dal mio solito e amatissimo bianco. Pib mi ha dato la possibilità di presentare tra tutte le loro  Poltrone e sedie Shabby Chic  che offrono sul loro sito meraviglioso, la  Sedia bistrot Pampelune neutro.

“Interamente realizzata in legno d’olmo massiccio, che è un legno simile alla quercia ma più resistente, la sedia Pampelune assicura un grande comfort grazie al suo sedile impagliato e lo schienale ad “X“, perfetto per riposare la schiena”. Una seduta che ho amato dal primo momento perché mi ricorda tantissimo l’aria che si respira nei bistrot Francesi che spesso hanno queste sedie: infatti  possono anche essere usate in bar e ristoranti perché molto resistenti.

Le  sedie e poltrone shabby sono molto robuste e perfette per l’uso quotidiano ma possono anche esser usate su un balcone per riportarci a respirare quell’aria romantica di cui ogni tanto si ha bisogno.

La sedia Pampelune  per ora sarà itinerante in casa mia. Occuperà, cioè, diversi angoli di casa finché non ne avrò delle altre e le sistemerò sul balcone. Così da Lecce, mi potrò sentire leggermente Francese… in pochi minuti!

Grazie PIB per avermi dato la possibilità di conoscere meglio i vostri prodotti. Dopo questa sedia ce ne saranno altre di sicuro!

 

 

Tags from the story
, ,
More from Mariangiola

ACCESSORI PER UN MATRIMONIO VINTAGE

Buon pomeriggio! Come promesso, voglio dedicare questo post all'organizzazione di un perfetto...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *