PERFECTO BLUETTE

Jpeg

 

 

 

 

Jpeg

“Il chiodo è il nome con il quale in Italia viene indicato il giubbotto di pelle, tradizionalmente di colore nero e lungo fino alla vita, il cui nome commerciale è Perfecto. Questo tipo di giubbotto fu introdotto nel 1928 dalla Schott NYC. Il chiodo, nelle sue molteplici varianti, è spesso stato associato a diverse subculture che vanno dai biker ai greaser al punk e alla musica rock e metal fra gli altri, principalmente questo tipo di associazione è derivata dal cinema e dalla televisione.

Il primo esempio è Marlon Brando, il protagonista del film del 1953 Il selvaggio, che indossava uno SchottPerfecto 618 (in pelle di cavallo) modificato dalla produzione del film, con il nome (Johnny) ricamato sul cuore e il famoso stemma con il teschio e i pistoni incrociati, verniciato sulla schiena.

Il chiodo è infatti essenzialmente un giubbotto da motociclista (lo dimostrano le molte cerniere a lampo su maniche e tasche, gli automatici sotto l’ampio colletto per evitare che sbatta ad alte velocità, e la cerniera laterale frontale che protegge dalla pioggia e dal vento, grazie alla pattina sottostante). Da un punto di vista stilistico, nella subcultura biker, il chiodo è sempre stato associato alle moto inglesi, più che a quelle americane. Infatti correttamente la “banda” di Marlon Brando (la B-R-M-C del film Il Selvaggio), i cui membri utilizzavano il chiodo, guidava Triumph, BSA e Norton (ovviamente modificate e personalizzate), mentre la banda di Chino (interpretato da Lee Marvin) che aveva la prevalenza di moto americane (Harley e Indian), non lo utilizzava. Il chiodo veniva solitamente indossato dai motociclisti, su una maglietta e un paio di jeans con il risvolto (tipicamente Levis 501), e gli immancabili stivali Frye, a punta quadrata o i Walker a punta tonda con la fibbia. Questo look è mutuato da quello dei rockers inglesi (anni ’50 inglesi e americani) e successivamente dai greasers, che si contraddistinguevano per l’uso della brillantina e dell’ascolto della musica rock ‘n roll e successivamente rockabilly. In seguito il personaggio di Arthur Fonzarelli (interpretato da Henry Winkler) in Happy Days e i due protagonisti (John Travolta e Olivia Newton-John) di Grease hanno contribuito a riproporre la moda del giubbotto in pelle da motociclista, anche se è corretto riportare che il modello indossato da Fonzie non fosse un chiodo, ma un normale giubbotto di pelle nera (marrone scuro in alcune puntate).Benché sostanzialmente invariato nell’aspetto, il chiodo ha subito qualche lieve modifica negli anni per potersi adeguare alle mode del momento. Negli anni settanta viene decorato con borchiecatene ed altri accessori per seguire i dettami delle tendenze rockettare in particolar modo punk ed Heavy metal da ciò si spiega il nome italiano “chiodo” ad indicare appunto un giubbotto chiodato. Tra le band che fecero del chiodo il loro simbolo, tra la seconda metà degli anni ’70 e la prima metà degli ’80, ci furono gruppi come i Sex Pistols e i Ramones, così come molti altri gruppi riconducibili al movimento punk. Negli anni novanta e duemila diventa più sagomato ed aderente per poter essere appetibile al pubblico femminileNel 2007, la casa motociclistica inglese Triumph ha prodotto un chiodo protettivo per motociclisti, con protezioni amovibili su spalle e gomiti, inserti in reflex e doppie cuciture, per celebrare il personaggio interpretato da Marlon. Brando nel film Il selvaggio, che guidava proprio una Triumph Thunderbird 6TA puro titolo di precisazione, anche per non uscire dal “classico” e quindi mantenere intatta l’idea originale, il chiodo (quello originale) veniva prodotto in pelle di bufalo. Fu la casa motociclistica Triumph a cambiare le regole proponendo un modello leggermente variato nello stile e non più in pelle di bufalo ma in cuoio”.

In una giornata di tiepido sole, in giro con gli amici, ho optato per un chiodo chiaro:  un perfecto fuori dal comune per il suo colore, che richiama il cielo azzurro e limpido di quelle giornate terse. Insieme a questo paio di jean strappati, prende un sapore soft rock, che richiama un po’ il mio carattere. L’ho da subito amato perché penso sia un buon compromesso tra qualità e prezzo e perché è facile da indossare proprio come un chiodo nero. Basta, come sempre dico, un po’ di personalità ed un pizzico di fantasia.

A voi l’outfit, spero sia di ispirazione.

 

 

 

Jpeg

Jpeg

Jpeg

Jpeg

EN:“Perfecto is a brand of “lancer fronted” leather motorcycle jackets designed by Irving Schott and manufactured by American clothing company Schott  NYC. The first jacket was introduced in 1928,[1] making it the first such styled leather motorcycle jacket. They were worn by such icons as Marlon Brando in the 1953 seminal movie The Wild One, by punk rock pioneers The Ramones in the 1970s and styled by fashion designers such as Jean Paul Gaultier in the 1980s. Established as a manufacturer of motorcycle clothing since 1913, Schott, a Russian immigrant, named the brand after his favorite cigar as he did not think his Jewish family name would sell the garments. It is said to be the first such jacket designed to feature a zipper and came to define the look of motorcycle jackets since. Schott Bros later manufactured a very similar jacket for the Beck label, which he was previously a representative, called the Beck 333 Northeaster and in the late 1940s, Schott Bros introduced a new jacket based on the original Perfecto design called the 613. It was soon nicknamed the “One Star” because it had a star on each shoulder epaulette. These jackets have a snug, almost tailored fit, which is suited for motorcycle riding but are short by today’s standards. The 613 and 618 Perfectos have been produced for more than 50 years, so finding out when a vintage jacket was made can be difficult. There have, however, been slight variations in the design over time. Some of the details in the timeline below overlap”.

Nowadays, we can find all kind of perfecto as customized jacket. Soft rock, romantic or simple it will always remain a statement of personality. What do you think of my outfit? I decided to pair it with used jeans, doctor Marteens with laces and my lovely little backpack!

Have a nice evening!

Xoxo Momi.

 

Momi’s Closet:

Chiodo- Perfecto Jacket Zara S/S 2016;

TSHIRT E JEANS- Zara S/S 2016;

Zainetto- Verde presso Loly Boutique Campobasso (LOLY BOUTIQUE) ;

Scarpe -shoes Doc. Marteens;

Occhiali-Sunglasses Mango F/W 2016.

 

 

 

 

 

 

 

 

Storia del chiodo: via WIKIPEDIA.

History of PERFECTO: VIA WIKIPIEDIA

More from Mariangiola

CHINA CHIC

Ho conosciuto  Yi Ting al corso di Fashion Marketing a Milano. Appena l’ho...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *