Nuove sfumature

Dopo nove mesi in cui il mio corpo è cambiato ed ha ospitato un piccolo grande miracolo e dopo un primo mese e mezzo di conoscenza reciproca, di alti e bassi e amore infinito, posso dire che piano piano sto ritrovando anche io quella parte di me stessa che col pancione avevo naturalmente e con gioia, perso. E, in una giornata di sole e vento salentino, approfittando del mio buonumore e di una fotografa professionista, Alice Caracciolo , ho deciso di  proporre il mio primo outfit post- gravidanza.

Nell’ultimo mese avevo un grande desiderio  di un nuovo look. Avevo dei capelli molto scuri ormai da tanto tempo e la voglia di vedermi diversa è stata tanta. Ho aspettato un poco prima di intervenire e, a Lecce, ho iniziato a cercare un parrucchiere di fiducia.

Difatti, oltre a quello storico che ho nella mia città, avevo bisogno un punto di riferimento anche qui: una persona esperta e di cui fidarmi. Dopo diverse ricerche, mi sono imbattuta in Emanuele Caputo titolare di Caputo Parrucchiere, che con la sua esperienza e la sua maestria risulta tutt’oggi essere uno dei numero uno della città di Lecce, sopratutto per la tecnica di colorazione e del taglio. Emanuele esercita la professione di Parrucchiere da oltre 20 anni e dal 2015 ha iniziato un percorso molto importante, quello di formatore sulla ““colorimetria”. Collabora infatti come tecnico nazionale con  “Colormix” by Anival, brand leader nel settore e con questa Azienda, ha creato una delle tonalizzazioni più efficaci sul mercato, che rende i capelli lucidi, evitando per molto tempo l’effetto giallo che tanto odiamo e che, dopo una decolorazione è inevitabile non notare. Il suo lavoro è una sfida che poi diventa certezza: riesce a dare vigore ai capelli , lasciando che la sua esperienza lo guidi in un percorso verso chiome alla moda e sempre sane.

Il colore può essere applicato da chiunque, ma è il trattamento professionale a fare la differenza” .

Nel mio caso Emanuele ha interpretato il  mio desiderio di schiarire il capello, rimanendo il più possibile sui toni della mia nuance di base e, sopratutto utilizzando prodotti biologici, naturali. Su di me ha utilizzato la tecnica del FLAMBOYAGE.

Il Flamboyage, ideato da Angelo Seminara per Davines, risulta essere un tipo di tecnica-colore dal nome evocativo: ricorda infatti la parola “flambè“, acceso, caldo.

Rispetto al sorpassato Shatush e Balayage, il Flamboyage prevede una tecnica a ciocche orizzontali, con effetto mono colore ma sfaccettato. Dona al capello un gioco chiaroscuro che rende la chioma ricca di luminosità. Anche il flamboyage, come i suoi predecessori, nasce come esigenza per la donna di avere capelli naturalmente splendenti e, sopratutto con il fine di:

1-abbattere il problema della ricrescita;

2-conservare i riflessi conferiti dal sole durante la stagione calda;

3-coprire i capelli bianchi in modo più naturale possibile.

Tutte le info,in ogni caso, le si trovano sul sito di Emanuele Caputo per chi fosse di Lecce e volesse conoscere anche le infinite opportunità che il salone offre dalla cura del capello, al mantenimento, al taglio fino ai cambiamenti più “radicali”, ma sempre ben studiati.

Quindi: nuova nuance e new entry: la mia nuova eco pelliccia che, questo inverno sarà una delle protagoniste indiscusse. Io l’ho abbinata alla gonna simil pelle di Garcia Jeans del 2016 plissé e alla camicia preppy, che trovate ancora in tutti gli store Zara in diverse tonalità.

Le scarpe? Beh non sono mai stata una donna spillo e  penso sarà difficile che io lo diventi ora. Ho sempre sempre amato la comodità e lo stile però, chissà, forse cambierò idea anche io prima o poi. Intanto vi lascio al servizio al quale seguirà una seconda parte con sorpresa!

 

Momi’s Closet

Occhiali-Sunglasses: Prada (old);

Orecchini- Earings GlitterRoom;

Camicia- Blouse (Zara F/W 2017);

Eco Pelliccia – FakeFur (Zara F/W 2017);

Gonna- Skirt (Garcia Jeans F/W2016);

Calze-Tights (Calzedona 50 den F/W 2017);

Scarpe/Shoes (Vintage);

Borsa/Bag Glitterroom (F/W 2016).

More from Mariangiola

MAGIC IS THE MAKEUP: ECCO LA COLLABORAZIONE TRA URBAN DECAY E GWEN STEFANI

Un’unione geniale quella tra l’inventiva di Wende Zomnir, mente creativa di Urban Decay...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *