COME SCEGLIERE IL TRIO PER IL NOSTRO BEBE’

Scegliere il trio che accompagnerà il bimbo o la bimba dalla nascita fino ai quattro anni è un passo cruciale.

Prima cosa bisognerebbe sempre selezionare i sistemi modulari in base alle esigenze della famiglia, visto che ancora non si sa, a questa fase, se il  bebè sarà nella norma più grande o più piccolino. Per questo, bisognerebbe essere oculati e considerare a mio avviso alcuni punti importanti.

1. Dove si vive: in città o in campagna;

2. se in città, bisognerebbe considerare se si possiede un ascensore e quanto grande è (nel mio caso è strettissimo e quindi dovrò per forza di cose scegliere un trio micro!);

3. se si usa tanto la macchina o se si esce spesso a piedi.

In ogni caso le esigenze cambiano e valutarle bene significa fare una volta sola la spesa così da non pentirsi o trovarsi male con l’acquisto. Io, in base alle mie esigenze, ho selezionato alcuni trio tra i più compatti e carini, considerando sia la filosofia Italiana che quella Europea- Statunitense.

Il secondo step, difatti, è quale filosofia considerare.

Il neonato per essere trasportato in macchina, sarà più  SICURO nella navicella oppure nell’ovetto del gruppo adeguato?

In tutta Europa ed in America (U.S.A.) esiste proprio una legge che vieta ai genitori di uscire alle dimissioni, senza l’ovetto omologato per il neonato: il trasporto in macchina, dicono, sia molto più sicuro in un habitat raccolto, con tanto di riduttore, che nella navicella. In Italia, invece, non esiste questa legge, semplicemente da quello che ho notato parlando con diverse persone, ahimè, c’è poca cultura della sicurezza. Molti trasportano i neonati in macchina anche nelle navicelle non omologate o comunque utilizzano la navicella omologata in maniera impropria, perché se si dovesse legare secondo le regole per cui una navicella viene venduta, andrebbe fissata con le due cinture di sicurezza sul sedile posteriore e questo significherebbe che la mamma o il papà non potrebbero viaggiare dietro con il proprio bimbo, per questioni di spazio oggettive.

Anche gli Americani, come gli Europei, hanno per legge l’obbligatorietà di possedere all’uscita dal reparto, l’ovetto per neonato adatto al trasporto d’auto.

Essendo per me il primo figlio, non capisco ancora cosa sia oggettivamente più sicuro e comodo, sebbene quasi tutti i negozianti mi abbiano suggerito di comprare un buon ovetto e spendere sulle dimensioni ridotte del telaio, al posto di comprare una navetta super dotata e scomoda. Vedremo!

Intanto vi lascio alle descrizioni e  schede tecniche di tre modelli tra i quali deciderò con mio marito e cioè:

1-BOOK 51 100% Made in Italy della PegPerego;

2-MIOS del Brand Americano Cybex;

3- GB MARIS prodotto sempre  dalla Cybex.

1.BOOK 51 PegPerego:

“Book 51 S Elite Modular è l’elegante sistema modulare con maniglione in ecopelle o in spugna dura e la Navetta omologata auto. Estremamente maneggevole, grazie alla tecnologia off-road, si adatta a tutti i terreni e si muove con agilità. Concepito per chi desidera un prodotto di alta sartorialità, Book 51 S Elite Modular offre prestazioni al top in soli 51 cm di larghezza, per una guida agile e comoda anche in piccoli spazi”.

Perché sceglierlo?

Questo è un trio tutto all’Italiana, con la navicella omologata auto, ovetto fino ai 9 kg passeggino fronte mamma e strada. Adatto per chi ha esigenze di spazi ridotti e ama pur sempre i modelli classici.

Difetti:

ha la navicella abbastanza ingombrante e nell’insieme è voluminoso, visto che possiede ruote sì sicure, ma grandicelle.

 

2.MIOS  Cybex:

 

Cybex Mios Trio Con Cloud Q Plus fa parte della collezione “Cybex Platinum” e può essere considerato il “fratello minore” dell’emblematico Priam poiché è molto più leggero e compatto, ideale per soddisfare ogni esigenza dei genitori moderni.  Leggerezza ed eleganza è data dal telaio stilizzato, disponibile nel colore cromato o nero , con ruote light antiforatura per affrontare la città e dalla seduta passeggino reversibile e reclinabile, caratterizzata da uno schienale in tessuto a rete ultra-traspirante, personalizzabile aggiungendo il morbido copri seduta e la cappottina XXL estensibile con il cuscinetto poggiatesta.

Il telaio Mios oltre ad essere chiuso con una mano, sta in piedi da solo una volta chiuso ed è ideale per le strade strette ed i trasporti pubblici grazie all’ingombro ridotto (è largo solo 50 cm), sempre pronto ad ospitare anche Navicella Mios ed ovetto Cloud Q Plus, per creare un sistema modulare perfetto per aiutare genitori e bambini ad affrontare con leggerezza, praticità e soprattutto stile, il trambusto urbano”.

L’ovetto di questo trio è speciale perché è uno dei pochi che si stende fino a diventare totalmente reclinato, così da far dormire comodo anche il neonato e, soprattutto farlo viaggiare in estrema sicurezza, avvolto da conture e riduttore, insieme con tutte le protezioni possibili sia frontali che frontali anti urto.

Il passeggino, pur apparendo molto leggero fino a sembrare troppo sottile, è compatto, resistente e maneggevole. Io l’ho visto chiuso ed è davvero dalle dimensioni ridotte, adatto a chi viaggia spesso o possiede spazi stretti e macchine piccole.

Perché sceglierlo?

Per la sua elegante funzionalità e sicurezza.

Difetti:

il costo è elevato -supera di poco i 1000 euro!-  ma, una volta acquistato, non ci sarà bisogno di altri passeggini  ultra leggeri.

3. GB MARIS di casa CYBEX:

 

Gb Maris Trio rappresenta l’eleganza e la praticità in versione futuristica.
Linee lussuose e armoniose delineano un telaio molto pratico dalla chiusura compatta, ideale per padroneggiare la città grazie anche al suo ingombro ridotto (è largo solo 54 cm), chiuso sta in piedi da solo, seduta altezza tavolo, reversibile e reclinabile per un ottimo confort del bambino.
Il passeggino futuristico di GB può diventare un sistema modulare con la Navicella Maris che è compatta e spaziosa allo stesso tempo e con il seggiolino auto Idan che è il punto d’incontro tra sicurezza e design”.

Navicella non omologata ma l’ovetto è adatto anche ai nati prematuri.

Perché sceglierlo: funzionale e comodo dal telaio stretto.

Difetti: il prezzo! Anche qui la qualità si paga!Il trio completo supera di poco i 1000 euro..!

Intanto ci penso ancora un pò:  se avete suggerimenti, consigli -sul trasporto in macchina in particolar modo-  sono tutta orecchie!

Buon pomeriggio afoso di inizi Agosto!!!

xoxo Momi!

 

 

 

 

 

 

FOTO VIA GOOGLE

Modelli disponibili online su NIDODIGRAZIA.IT; BIMBOMEGASTORE E PEGPEREGO.

 

More from Mariangiola

La mia evoluzione di stile: solo capelli corti

Ci sono ricascata. Ma questa volta ho esagerato sul serio rispetto ai...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *